Cosa sono le palline cinesi, a cosa servono e come si usano?

Cerchiamo di rispondere alle domande più comuni.

">Venere Srl

Cosa sono le palline cinesi, a cosa servono e come si usano?

Cosa sono le palline cinesi, a cosa servono e come si usano?

Palline Cinesi

Le palline cinesi, le palline delle geishe o le palline Ben Wa, nonostante il loro nome, non sono in realtà originarie della Cina, ma del Giappone, anche se non esistono prove certe. Si tratta di meccanismi normalmente costituiti da una o due sfere unite da una corda, all'interno delle quali si trova un'altra sfera più piccola che colpisce le pareti della sfera che la contiene quando viene indossata, quando si cammina o quando ci si muove.

Ci sono donne che notano perfettamente come la pallina vibri all'interno della sfera che la contiene quando si muovono mentre le indossano. Altre persone, a causa della debolezza dei muscoli del pavimento pelvico o perché le palline sono posizionate nel terzo medio o superiore della vagina, che manca di sensibilità, non notano la vibrazione della pallina all'interno delle sfere cinesi, ma questo è molto comune e non significa che non siano efficaci.

La vibrazione prodotta dall'urto del tallone interno delle palline cinesi contro le pareti della vagina provoca una contrazione involontaria e continua dei muscoli circostanti, aumentando la circolazione sanguigna, la lubrificazione e il tono muscolare. Non è più efficace usare due o più palline contemporaneamente, perché può essere scomodo per le donne con una cervice più bassa.

Affinché l'uso delle palline cinesi sia efficace, è essenziale muoversi quando le si indossa, in modo che la pallina all'interno si muova e si scontri contro le pareti della vagina, facendola contrarre involontariamente.

Se si eseguono anche gli esercizi di Kegel o le contrazioni volontarie del pavimento pelvico, non solo si allena il tono ma anche la forza di questi muscoli.

Benefici delle palline cinesi

Sembra dimostrato che l'uso continuativo delle palline cinesi apporti benefici alle donne adulte sane che le utilizzano, in quanto contribuiscono in larga misura a migliorare il tono dei muscoli del pavimento pelvico, ad aumentare il flusso sanguigno e a migliorare la lubrificazione naturale della vagina. Pertanto, con il loro uso continuato nel tempo, si otterrà un notevole miglioramento della qualità del rapporto sessuale.

Questo si traduce in orgasmi più lunghi e intensi e nel recupero della sensibilità sessuale quando, ad esempio, l'abbiamo persa dopo un parto lungo o traumatico con forcipe, episiotomia... Un pavimento pelvico tonico e rafforzato aiuta anche a prevenire l'incontinenza urinaria e, in alcuni casi, a ridurre il rischio di prolasso.

Quindi, i muscoli del pavimento pelvico sono piuttosto riconoscenti e, non appena iniziamo a lavorarli con una certa continuità, i loro benefici arrivano molto rapidamente. Se si segue con costanza la routine per 15-30 minuti al giorno, si dovrebbero iniziare a notare i benefici in meno di un mese.

Come scegliere le palline cinesi giuste

Se stai pensando di acquistare delle palline cinesi e vuoi sapere quali sono le migliori, sono quelle che si adattano meglio al tuo corpo e alle tue esigenze specifiche. Come abbiamo detto finora, in linea di principio qualsiasi donna adulta e sana, con un minimo di forza nel pavimento pelvico, potrebbe utilizzarle. Ma di cosa devo tenere conto quando decido quale scegliere? Io, in particolare, ho basato la mia decisione su queste caratteristiche: misure, peso, numero di palline contenute nella confezione e materiali utilizzati per la loro fabbricazione.

Dimensioni delle palline cinesi

La misura normale, la più comune, è di circa 35 mm, anche se esistono modelli più piccoli per le donne che non hanno partorito o che li trovano più comodi. In ogni caso, l'importante è che le palline cinesi rimangano al loro posto e non scivolino fuori, in modo da trasmettere le loro vibrazioni alle pareti della vagina. È quindi logico pensare che sia meglio iniziare con una taglia più grande e un peso più leggero.

Peso delle palline cinesi

Nonostante quello che si potrebbe pensare all'inizio, è meglio iniziare con palline cinesi leggere che si possono tenere all'interno della vagina senza problemi e che permettono di continuare la terapia. Se si usano palline troppo pesanti e che si staccano facilmente, ci si sente frustrati e si abbandona l'allenamento. Inoltre, come abbiamo già visto, la loro efficacia non si basa sul peso.

Numero di palline cinesi

L'efficacia delle palline cinesi non sta nel numero di palline che si hanno, ma nel mantenerne almeno una all'interno della vagina in modo che la sua vibrazione contragga involontariamente i muscoli che la circondano. Una volta raggiunto il tono muscolare necessario per indossare una palla senza contrarsi volontariamente, si può passare a un'altra palla più piccola e più pesante o unire due palle e indossarle contemporaneamente.

È interessante il fatto che il produttore offra diverse palle di peso diverso, per iniziare con una e poi combinarne diverse e adattare le dimensioni e il peso al miglioramento e alla capacità di ritenzione che i muscoli del pavimento pelvico sperimenteranno progressivamente. Sul mercato esiste un'ampia varietà di marchi che offrono diverse palline nella stessa confezione con dimensioni e/o pesi diversi, da 28 g. a 100 g. o più.

Materiali per palline cinesi

Il silicone o l'ABS/PC di grado medicale, utilizzati soprattutto per la loro natura ipoallergenica, stanno guadagnando terreno in quanto sono una grande garanzia di igiene e non causano irritazioni o disturbi dermatologici. Cercate di evitare materiali porosi come la plastica, che possono contenere batteri. Per lo stesso motivo, prestate attenzione al materiale del cordone, che non è fatto di filo.

È inoltre importante essere consapevoli della presenza di ftalati (senza DEHP) o di altri componenti tossici o irritanti nei materiali di produzione delle nostre palline cinesi. Tutti i prodotti disponibili nel nostro negozio online hanno il certificato di qualità europeo CE, che obbliga i produttori a superare severi controlli di sicurezza e qualità e a offrire al cliente una garanzia di due anni.

Palline cinesi per il pavimento pelvico

Come terapia preventiva, qualsiasi donna adulta e sana con un minimo di forza nei muscoli pelvici può utilizzare le palline cinesi, soprattutto se sta per rimanere incinta, dopo uno o più parti, se è in sovrappeso o obesa, per prevenire il prolasso, se pratica regolarmente sport iperpressivi o d'impatto, se è una cantante, se è cronicamente stitica, se trasporta regolarmente pesi, prima e dopo interventi chirurgici genitourinari o pelvici.

Le palline cinesi possono essere utilizzate anche come terapia per migliorare i seguenti sintomi, a condizione di consultare preventivamente uno specialista.

Incontinenza urinaria da sforzo, incontinenza urinaria mista, rafforzamento del pavimento pelvico dopo il parto e come trattamento delle disfunzioni sessuali causate dalla debolezza dei muscoli del pavimento pelvico.

Palline cinesi in gravidanza

In generale, nessun produttore di cui siamo a conoscenza raccomanda l'uso di palline cinesi durante la gravidanza. Tuttavia, se la vostra gravidanza non è considerata a rischio, potete consultare il vostro ginecologo sull'opportunità di utilizzarli e, molto probabilmente, insisterà affinché prestiate particolare attenzione alla stretta osservanza delle regole di igiene e manutenzione di questi dispositivi.

Palline cinesi nel periodo post-partum

Durante la quarantena e nelle prime settimane di recupero post-partum, l'uso di palline cinesi deve essere evitato. Dobbiamo aspettare che il nostro ginecologo ci dia il via libera per iniziare a usare questi dispositivi. Una volta trascorso il periodo di quarantena, se notate un'apertura vaginale eccessiva, molto frequente dopo il parto, o un pavimento pelvico molto debole, è meglio rivolgersi a uno specialista affinché possa valutarvi e prescrivervi il trattamento migliore per il vostro caso.

Come abbiamo già detto, il tentativo di rafforzare il pavimento pelvico dopo il parto con le palline cinesi può causare maggiore frustrazione quando ci si rende conto che non possono essere trattenute all'interno della vagina. In questi casi, è molto più efficace utilizzare vibratori che migliorano la propriocezione del pavimento pelvico e che permettono di raggiungere l'orgasmo, uno dei migliori esercizi per il pavimento pelvico.

Palline cinesi e prolasso uterino

Se si sospetta di avere un prolasso o se è già stato diagnosticato, l'uso delle palline cinesi è sconsigliato. Tuttavia, poiché ogni donna e la sua situazione sono diverse e i tipi e i gradi di prolasso sono diversi, è meglio rivolgersi a uno specialista del pavimento pelvico per valutare e prescrivere il trattamento migliore per voi.

Il trattamento del prolasso di solito non si limita a rafforzare i muscoli di una determinata area. Si tratta di migliorare la postura, compensare eventuali squilibri del nucleo, evitare o ridurre le pratiche dannose o rischiose... Come abbiamo detto, nei casi di eccessiva apertura vaginale, spesso è più efficace utilizzare vibratori che non devono essere trattenuti all'interno della vagina.

Come utilizzare le palline cinesi

Si può iniziare utilizzando una palla più grande e leggera, poi una più pesante, poi altre due, poi palle più piccole e più pesanti... fino a esaurire le possibilità offerte dalla confezione acquistata. Se volete sapere come inserire le palline cinesi, tenete presente che vanno inserite all'incirca nel punto in cui inserireste un assorbente, facendo in modo che il filo sporga leggermente dalla vagina per facilitarne la rimozione. Si consiglia di utilizzare un po' di lubrificante a base d'acqua o di gel idratante per rendere più confortevole l'inserimento. Una volta in posizione, alzatevi e iniziate a camminare e a muovervi. La gravità e i muscoli faranno tutto il lavoro.

Per quanto tempo si usano le palline cinesi

Di norma, si dovrebbe iniziare con 10-15 minuti al giorno e aumentare gradualmente fino a due o tre ore al giorno. Un tempo maggiore non è necessario e potrebbe non essere altrettanto vantaggioso. Se non riuscite a tenerli in posizione, potete reinserirli tutte le volte che è necessario o anche usarli da sdraiate e cercare di contrarre i muscoli del pavimento pelvico per evitare che escano mentre tirate il cordone di estrazione.

L'ideale, in caso di debolezza muscolare di questo tipo, è iniziare con una routine di esercizi di Kegel. Poi, quando avrete preso coscienza dei muscoli del pavimento pelvico e saprete come localizzarli e contrarli in modo indipendente, potrete pensare di continuare a usare le palline cinesi, man mano che i muscoli diventeranno progressivamente più forti e tonici.

Basta posizionarli e mantenerli mentre ci muoviamo per aumentare il tono del pavimento pelvico. Se, oltre a indossarli, eseguiamo una routine di esercizi di Kegel, non solo aumenteremo il tono, ma anche la forza dei muscoli del pavimento pelvico. Contrarre e sollevare, mantenere la contrazione, rilasciare la contrazione, riposare e rilassare.

Con questo, credo sia chiaro cosa sono e a cosa servono le palline cinesi, no? Tuttavia, accogliamo sempre con piacere qualsiasi commento, esperienza, dubbio o domanda che vogliate condividere con noi e cercheremo di risolverli al meglio. Ricordiamo inoltre che tutte le informazioni che offriamo sono puramente informative e che in nessun caso e in nessuna circostanza intendono sostituire la consulenza di un professionista della salute sulle condizioni fisiche uniche e particolari di una determinata persona.

Per visualizzare il nostro assortimento di palline cinesi CLICCA QUI e se non trovi quella che fa per te contattaci, saremo lieti di procurartela.

Redazione Qeros

su Sep 9, 2022

Boxed:

Sticky Add To Cart

Font: